• traduttore

2-2022 L’AUTODETERMINAZIONE DELL’EUROPA

autodeterminazione

Nella vicenda prioritaria dell’agenda politica internazionale inerente la guerra in Ucraina, uno degli argomenti più dibattuti, che ha connessioni dirette con la storia dell’integrazione europea con l’Europa Unita nonché ovviamente col futuro dell’Europa, è stato il Principio di autodeterminazione dei popoli e degli stati. Continue reading

IL NATALE DELLA STORIA DELL’INTEGRAZIONE EUROPEA

Natale

 

La storia dell’integrazione europea è indissolubilmente legata al Natale dei Cristiani che si celebra anche quest’anno il 25 dicembre, da quasi duemila anni, ossia da quando Gesù di Nazareth “detto il cristo” è venuto per annunciare il messaggio di amore e di vita eterna per tutti coloro che lo avrebbero creduto. Un evento che ha cambiato per sempre la Storia dell’Europa Unita, provocando l’inizio del processo di integrazione europea sotto la suprema auctoritas di Cristo. Continue reading

Il World Trade Organization e l’Europa

Nella storia dell’integrazione europea i commerci e l’economia di scambio sono sempre stati centrali (leggi articolo), tanto che l’UE nacque proprio con l’intento di creare un mercato comune continentale. Ma dopo la Seconda Guerra Mondiale il pianeta intero divenne un “mercato globale” sotto l’egida dell’ONU e delle potenze vincitrici del conflitto che intervennero anche nel processo di costruzione della CEE (leggi articolo): oggi praticamente tutti gli stati del mondo partecipano al W.T.O. (World Trade Organization), il grande consesso per le mediazioni commerciali fra stati e privati, inclusa l’Unione Europea che spesso presenta una “posizione comune” a tutti i paesi aderenti nei confronti delle grandi potenze economiche del pianeta quali Stati Uniti, Cina, Giappone, Russia, India, etc.

NATO: l’alleanza militare “occidentale”

La storia dell’integrazione europea deve molto al ruolo che la N.A.T.O. ha giocato nel nostro continente dal 1949, anno della fondazione, come racconto nel mio primo articolo.

Oggi è una delle organizzazioni internazionali militari più importanti e potenti al mondo, cui aderiscono quasi tutti gli stati europei (membri e non dell’UE), insieme ad altri paesi extra-europei che insieme difendono i valori e la cultura del “mondo occidentale” (anche se tra essi c’è la Turchia…): chi volesse conoscerla meglio può visitare il sito istituzionale.

Il “transatlantismo” riparte dall’acciaio e dall’alluminio

A latere del recente G20 di Roma, il Commissario UE, U.Von der leyen, e il Presidente degli Stati Uniti d’America si stono accordati per una revisione dei dazi imposti reciprocamente sulle importazioni di acciaio e alluminio negli Usa e su quelle di prodotti commerciali di qualità provenienti da oltre Atlantico.

In questo modo si cerca di riavviare il dialogo con la potenza economica e militare di Washington, appannatosi dopo l’amministrazione Trump e i recenti trattati militari del AUKUS che hanno tagliato fuori l’Europa dallo scenario asiatico e globale della politica internazionale, rilanciando la tradizionale alleanza transatlantica che è alla base della nascita dell’UE (leggi articolo) e parte della storia dell’integrazione europea.

A Pittsburgh si decide il futuro dell’Europa!

Il futuro della storia dell’integrazione europea dipenderà dall’esito degli incontri avvenuti nei giorni scorsi a Pittsburgh, fra esponenti tecnocrati di UE e USA in merito a delicate questioni sulle tecnologie digitali e le risorse energetiche che disegneranno il futuro della governance europea.

La notizia è che l’incontro sia avvenuto, dopo i recenti fatti del AUKUS, del ritiro della Nato dall’Afghanistan e delle polemiche transatlantiche sull’avviamento del nuovo gasdotto russo Strem2.

AUKUS: il punto di vista di uno stratega militare

Il recente accordo militare “AUKUS” ha una rilevanza decisiva non solo per il futuro delle relazioni fra Occidente e Cina, ma anche per l’evoluzione della storia dell’integrazione europea.

Ne parla in questa intervista il Gen. C.Jean, noto analista di strategia militare, alla rivista “il Sussidiario“: il rischio è il definitivo deterioramento delle relazioni politico-diplomatiche fra UE e Regno Unito, già incrinate dalla recente Brexit, soprattutto a causa della reazione scomposta del governo francese, che ha diverse ragioni per protestare.

Consiglio Europeo del 24-25 maggio 2021: l’ordine del giorno.

Un importante meeting dei Capi di Stato e di Governo dell’UE, insieme ai ministri agli affari esteri degli stati membri, si tiene dal 24 maggio a Bruxelles, per decidere sul futuro delle relazioni con la Russia, il Regno Unito (anche alla luce del recente accordo di cooperazione globale), gli Stati Uniti, nonché sulla questione globale della lotta al Covid19. Riferiremo sugli esiti dell’incontro…

I segreti del processo di costituzione dell’UE

Questo recente saggio di I.T. Berend illustra le condizioni politiche internazionali nelle quali si realizzò il processo di costituzione dell’Unione Europea: dagli archivi del Dipartimento di Stato USA giungono notizie che permettono di comprendere meglio l’ultimo atto della storia dell’integrazione europea.

IL PROCESSO DI INTEGRAZIONE EUROPEA ALLARGHI L’ORIZZONTE

integrazione europea

europa nel 1919

L’Unione Europa come la conosciamo oggi è il frutto maturo (o forse marcito?) del cd. “processo di integrazione europea”, iniziato secondo la vulgata consolidata nel secondo dopoguerra e tuttora incompleto. Questo argomento è materia specifica insegnata in tutti gli atenei italiani, nell’ambito degli studi storico-politologici, con l’intento di presentare in modo coerente e omogeneo un periodo storico che non si è ancora concluso ed è assolutamente contemporaneo quanto indefinito.

La tesi basilare è che con l’avvento della Modernità, il mondo si sia avviato verso un lungo cammino di progresso, liberazione e sviluppo dell’essere umano, finalmente uscito dalla caverna in cui ha sonnecchiato per millenni per ricoprire la luce interiore che alberga in ognuno di noi: pertanto, si parte dal mitico Congresso di Vienna del 1815 a delineare un andamento di fatti e situazioni concomitanti, connesse e inter-dipendenti, che nella consapevolezza della “ragione dei lumi” dominante ci ha infine condotti fin qui. Continue reading